Cingoli in gomma antivibranti

Sottocarro - 02/02/2021

Cingoli in gomma antivibranti (AVT):
quando e perché è opportuno montarli

Tra i rischi a cui sono soggetti gli operai di un cantiere, quello correlato alle vibrazioni meccaniche è spesso sottovalutato. 

In particolare le macchine per il movimento terra, come i miniescavatori, durante il loro esercizio subiscono notevoli sollecitazioni che, oltre a provocare il danneggiamento di alcune componenti del macchinario stesso come dispositivi elettrici ed elettronici, l’allentamento di bulloni o l’accentuazione di eventuali rotture di parti in lamiera, nel lungo periodo, possono ripercuotersi anche sulla salute dei lavoratori. 

Rischi da esposizione alle vibrazioni e accorgimenti da adottare per evitarli

Le vibrazioni meccaniche sono definite a tutti gli effetti un agente fisico di rischio nel Titolo VIII, capo III, del T.U. 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Oltre ad una condizione di lavoro poco confortevole, l’assenza di adeguati sistemi per attutire le vibrazioni dei macchinari può causare danni fisici all’operatore, anche di tipo invalidante. Un’esposizione prolungata a tali sollecitazioni può infatti ripercuotersi su:

  • il sistema mano-braccio (con rischio di disturbi circolatori, neurologici, osteoarticolari e a carico delle braccia in operai addetti all’uso di attrezzi vibranti come martelli demolitori);
  • l’intero corpo (con rischio di lombalgie, lombosciatalgie, ernia al disco, disturbi circolatori e digestivi in operai addetti all’uso di macchine semoventi gommate o cingolate come i miniescavatori).

Secondo la normativa, per ridurre le vibrazioni al sistema corpo intero occorre attuare i seguenti accorgimenti:

  • pianificare una regolare manutenzione dei macchinari, con particolare riguardo alle sospensioni, ai sedili ed al posto di guida degli automezzi;
  • identificare le condizioni operative o i veicoli che espongono ai più alti livelli di vibrazioni ed organizzare, laddove possibile, turni di lavoro tra operatori e conducenti idonei a ridurre le esposizioni individuali;
  • pianificare, laddove possibile, i percorsi di lavoro scegliendo quelli meno accidentati;
  • pianificare un aggiornamento del parco macchine, privilegiando l'acquisto di macchinari a basso livello di vibrazioni.

Nel corso degli anni le macchine con stazionamento a bordo dell’operatore sono state dotate di sofisticati sistemi di compensazione meccanica e/o elettronica per elevare il comfort e la sicurezza fino a livelli prima inimmaginabili. Anche per quanto concerne le macchine movimento terra e in particolare i miniescavatori, è stata sviluppata un’importante innovazione tra i componenti sottocarro che può essere considerata a tutti gli effetti un’ottima alleata contro le vibrazioni: parliamo dei cingoli in gomma antivibranti
 

Che differenza c’è tra i cingoli in gomma antivibranti e i cingoli in gomma tradizionali e quali sono i vantaggi?

Rispetto ai comuni cingoli in gomma, più adatti su terreni lisci e morbidi, i cingoli in gomma antivibranti sono particolarmente indicati al lavoro su superfici piane e dure come asfalto, ghiaia, cemento e sanpietrini, ideali quindi per mini-escavatorifino a 9 tonnellate, utilizzati per lo più per lavori di manutenzione cittadina e opere pubbliche, come piccoli scavi, ripristino di aiuole, palificazione e pulizia di fossati.
          

La principale differenza tra i cingoli in gomma e i cingoli in gomma antivibranti (AVT) sta nel particolare design dell’inserto metallico interno e del battistrada. Per fare un esempio concreto la tecnologia “Diamond Shaped” utilizzata da ITR Usco è caratterizzata da un pattern romboidale che attraverso un perfetto accoppiamento rullo-guida rende la corsa del rullo liscia, regolare e continua, garantendo fino al 75% di vibrazioni in meno. Questa tecnologia, inoltre, contribuisce a ridurre il rumore in cabina e la pressione al suolo del macchinario, incrementandone la forza di trazione e la stabilità. 

ITR Usco cingoli in gomma antivibranti diamond shaped


Riassumendo, l’utilizzo dei cingoli in gomma AVT garantisce quindi:

  • maggiore confort per l’operatore;     
  • minore usura;
  • minori costi di manutenzione;
  • minor rischio di deragliamento.

Test di confronto tra cingoli in gomma antivibranti e tradizionali

I migliori risultati evidenziati nell’uso dei cingoli in gomma antivibranti rispetto ai normali cingoli in gomma sono frutto di puntuali verifiche sul campo. Nel video di seguito, si riporta un test di confronto condotto da ITR Usco su un mini-escavatore di 3,5 tonnellate.

 


Sei interessato ai cingoli in gomma antivibranti di ITR Usco?

Dotare i mini-escavatori di cingoli in gomma antivibranti è una scelta che permette di rispettare la sicurezza sui luoghi di lavoro e il comfort degli operai di cantiere, migliorando la performance del mezzo cingolato e riducendo il rischio di un’usura prematura. Per saperne di più sull’innovativa tecnologia “Diamond Shaped” contattaci!